Spiagge e località di Lipsi

L’isola di Lipsi non ha un patrimonio storico-culturale di particolare rilievo, ma in compenso offre località e spiagge con acqua cristallina. Inoltre, a Lipsi, troverete paesaggi stupendi con i suoi vigneti, gli ulivi e le verdi colline. Per girare l’isola di Lipsi non è neccesario nè avere una mappa nè seguire le poche indicazioni, basta perdersi lungo i vari sentieri.

Nelle immediate vicinanze della città si trova la bellissima spiaggia di Lindou, caratterizzata da un’acqua molto bassa e trasparente. Proseguendo lungo la strada si arriva a Kambos, una caletta molto più tranquilla rispetto a Lindou che offre anch’essa un mare spettacolare. In questa zona si possono trovare diverse altre calette suddivise le une dalle altre dagli scogli, dove godere del mare in tutta intimità.

La strada prosegue verso Plati Gialos e dopo circa 1 km è segnalata l’indicazione per la chiesa Κimissi tis Theotokou che si trova nella bella baia di Kimissi, raggiungibile in mezz’ora di cammino. La chiesa, in mezzo al verde e vicino ad una fonte d’acqua freschissima, è conosciuta in quanto custodisce le reliquie dei monaci ortodossi che subirono il martirio degli Ottomani scegliendo di morire di fame e sete pur di non essere catturati dai soldati del Sultano. E’ stata annunciata dal Santo Sinodo della Chiesa Greco-Ortodossa la loro beatificazione

Qui si trova anche la bella e nascosta spiaggia di Kimissi, una spiaggia di piccoli ciottoli bianchi ideale per chi cerca delle calette nascoste, un mare bellissimo e molta tranquillità; essendo abbastanza lontana, e sempre poco frequentata, è consigliabile portarsi almeno qualcosa da bere in quanto la spiaggia non è dotata di alcun servizio.

La spiaggia più bella dell’isola di Lipsi  si trova a circa 3 km dalla cittadina ed è chiamata Plati Gialos. Questa meravigliosa baia di Lipsi è indubbiamente la più conosciuta e frequentata; la sola vista di questa spiaggia di sabbia bianchissima, e del suo mare turchese, toglie il fiato. L’acqua poco profonda ed il fondale sabbioso permettono bagni idilliaci. Si può trovare anche un pò di ombra sotto i pini e gli ulivi della spiaggia o nella vicina taverna. L’unico neo di questo paradiso è che in Agosto risulta sempre molto affollata. Qui ci troverete sempre le famose papere di Lipsi.

Da Plati Gialos la strada prosegue per 1 km passando vicino alla chiesa di San Giovanni il Teologo e termina in discesa a Moscato. Questo è un piccolo porticciolo sfruttato per lo più per gli allevamenti di pesce. Tornando indietro, al bivio prima di scendere verso Kambos, si può svoltare a sinistra e proseguire per la strada panoramica che passa sopra il paese di Lipsi arrivando fino al lato opposto dell’isola. Lungo questo tratto di strada vi sono diverse spiagge isolate immerse nella natura selvaggia, molte delle quali raggiungibili percorrendo dei percorsi sterrati da effettuare preferibilmente a piedi.

Queste spiagge di Lipsi portano i nomi di Kamaries, una piccola spiaggia di ciottoli; Monodendri, l’unica dove è permesso il nudismo, ma anche la più difficile da raggiungere; Tourkomnima e Xirokampos. Più facile da ragguingere è invece Kohlakoura, prima di Katsadia. Si tratta di una spiaggia di ciottoli circondata da formazioni rocciose e scogli, ideale per gli amanti dello snorkeling.

Prima di arrivare a Kohlakoura incontrerete la chiesa Panaghia Tou Horou, la quale custodiva l’icona sacra della Vergine (oggi esposta nella Cattedrale di Lipsi) e dove ebbe inizio il miracolo della fioritura dei gigli. In tutta l’isola sono sparse numerose piccole chiese con le cupole blu.

L’ultima spiaggia è Katsadia, a circa 2 km a sud del paese. In questa zona di Lipsi, vi sono diverse spiagge nella località di Katsadia, ma la più conosciuta e frequentata è proprio quella che porta il nome della baia. Non molto larga, ma protteta da alberi di tamarisco, questa spiaggia è caratterizzata da una fine sabbia dorata e da un’acqua poco profonda e sempre molto calma. Percorrendo il sentiero, oltre la taverna, si possono trovare alcune calette generalmente più tranquille e meno frequentate rispetto alla baia principale.