Rodi

it / Guide / Rodi / Villaggi di Rodi

I villaggi dell'isola di Rodi

La popolazione locale di Rodi rispetta con cura gli usi e i costumi dell'isola specialmente gli abitanti dei villaggi dove il turismo non ha ancora condizionato le antiche usanze; i balli, le canzoni e la musica tradizionale accompagnano ogni occasione di festa in particolar modo i matrimoni e le sagre patronali. Basta perdersi nelle strade secondarie senza seguire particolari segnalazioni. Avrete modo di scoprire luoghi dove la vita sembra essersi fermata molti anni fa.

Visitare l'isola di Rodi - la parte nord

Sicuramente merita la visita il villaggio tradizionale di Koskinou appena fuori dalla città di Rodi. Si presenta con le  facciate multicolori delle abitazioni, i bei cortili pieni di fiori, l'arredamento interno popolare con i piatti di ceramica ed i tessuti ricamati appesi alle pareti. E' suggerita la visita nel tardo pomeriggio per ammirare i caldi colori del tramonto che illuminano le case colorate.Vi troverete diverse taverne tradizionali e ouzeri ideali per un aperitivo o cena tipica.

Entrando nell'entroterra e passando per Pastida si arriva a Maritsa, un villaggio semplice con una piazzetta bellissima. A Maritsa c'è sempre molta gente locale che si ritrova in piazza per un caffe o un ouzo. Se volete passare una serata in allegra compagnia locale vi invitiamo a visitare la taverna nella piazza e dopo cena il rebetico bar del villaggio.

Nelle vicinanze non può mancare la visita delle 7 sorgenti di Rodi chiamate in greco Efta Piges. Con le sue sette sorgenti di acqua fresca, questa foresta ubicata al centro dell’isola è un’oasi di fresco che merita una visita. L’acqua delle sorgenti è raccolta in un piccolo laghetto costruito dagli italiani per irrigare gli aranceti di Kolymbia. Il lago è facilmente raggiungibile percorrendo un sentiero; è inoltre possibile introdursi in un tunnel di 185 metri dove l’acqua, in certi periodi della stagione, arriva fino alle caviglie. Bellissimi i pavoni che camminano impettiti nelle vicinanze delle sorgenti e del laghetto.

Le sorgenti appartengono alla  zona protetta Natura 2001 insieme alla Valle delle farfalle e il monte Profitis Elias. La Valle delle Farfalle (petalùdes in Greco) è un parco naturale, uno delle biosfere più rare d'Europa dove avviene un fenomeno unico nel suo genere, la concentrazione di milioni di farfalle della specie Panaxia Quadripunctaria da metà Giugno fino a fine Agosto.La valle è piena di sentieri e percorsi per i visitatori che vogliono osservare un fenomeno unico passeggiando in un ambiente naturale particolarmente suggestivo.

Afandou è un villaggio di Rodi che fu fondato nei giorni in cui i pirati stavano distruggendo e saccheggiando il Mediterraneo. Il nome afanto, o afando, in greco significa invisibile dal mare. Afandou è oggi un grazioso villaggio tradizionale greco circondato da un paesaggio pittoresco e affascina soprattutto famiglie e coppie che desiderano rilassarsi durante il giorno. E' uno dei più grandi villaggi tradizionali di Rodi dove troverete numerosi bar, caffetterie, ristoranti e taverne tipiche; la cucina locale è da sempre uno dei punti di forza di Afandou.

Embonas è un pittoresco villaggio di Rodi che si trova a quasi 850m di altezza ed è considerato uno dei villaggio più remoti dell'isola di Rodi. Questa posizione ha permesso al villaggio di mantenersi quasi intatto dall'influenza del turismo; alcuni dei suoi abitanti vestono ancora con costumi locali e mantengono tutte le loro tradizioni locali tramandandole da una generazione all’altra. Bei ricami multicolori vengono prodotti a Embonas e fanno parte della tradizione culturale del villaggio. Quasi tutte le case sono un esmpio eccellente di architettura tradizionale di Rodi e sono mantenute in buone condizioni. Nella pittoresca Embona si possono trovare alcuni appartamenti per speciali vacanze a Rodi come anche caffè tradizionali e taverne dove servono specialità squisite. Embonas, inoltre, è una località rinomata per la produzione di vino ed in particolare della suma, la tipica grappa dell'Isola di Rodi.

Archanghelos si trova a sud della città di Rodi, sulla costa orientale dell’isola di Rodi. Questo villaggio è il più grande di Rodi e con una popolazione di 6000 persone è considerata una piccola città. Gli abitanti, molto fedeli alle loro tradizioni locali, producono diversi prodotti come il pane cotto nei tradizionali forni a legna, ceramiche artigianali molto pregiate, scarpe e stivali in cuoio; parlano un dialetto molto particolare e celebrano le cerimonie, come i matrimoni e i battesimi, secondo i costumi e le usanze tradizionali. Il villaggio è molto amato da chi vuole perdersi nelle vita quotidiana dei Greci facendo una passeggiata tra le viuzze del paese o prendendo un caffè in piazza scambiando due parole con i gentilissimi locali. Degna di essere visitata è la chiesa dell’Arcangelo Michele che domina il villaggio, come anche la chiesa di San Giovanni con i suoi bellissimi affreschi.

Visitare Il sud di Rodi

Prassonissi è un'isola–penisola e si trova all'estremità meridionale dell’isola di Rodi. La sua caratteristica è che si tratta di un promontorio, unito all'isola da una striscia di sabbia, sul quale si erge un faro; il promontorio si separa dall'isola con l’alta marea dando origine a quel fenomeno conosciuto come “l’incontro dei due mari”, il mar di Levante ed il mar Egeo. Sulle coste di questa penisola vengono a deporre le uova le tartarughe della specie careta-careta; tale fenomeno, tuttavia, è ormai raro tale per cui si cerca di proteggere e mantenere l'equilibrio naturale di questo luogo. Prassonissi rappresenta uno dei luoghi più belli e caratteristici di Rodi.

Il Castello di Monolithos si trova a circa 3 km dall’omonimo villaggio ed è posto sul monte Akramitis, nella zona a sud ovest dell’isola di Rodi. Il castello  fu costruito su un’erta rupe per volontà dei cavalieri di Venezia ed era considerato una delle fortezze più imponenti e sicure di Rodi. La sua posizione è molto suggestiva e domina il mare; in particolare i visitatori possono godersi una meravigliosa vista sulla bella spiaggia di Fourni oltre ad uno dei tramonti più suggestivi di tutta l'isola di Rodi.

L’ingresso alla fortezza è libero e vi si possono visitare due cappelle: una interamente bianca dedicata a San Panteleimon e l’altra dedicata alla mitica figura di San Giorgio. Inoltre, si possono notare delle caratteristiche cisterne che venivano utilizzate per raccogliere l’acqua del posto.